Nuove imposizioni liberticide della Repubblica Popolare Cinese a Hong Kong (e Macao)

Notitias sur micronazionalismo, independentismo e secessionismo
Emanuele Spikas
Imperator
Imperator
Messaggi: 751
Iscritto il: 02/12/2018, 17:11

Re: Nuove imposizioni liberticide della Repubblica Popolare Cinese a Hong Kong (e Macao)

Messaggio da Emanuele Spikas » 12/08/2020, 7:35

Jimmi Lai e Agnes Chow sono stati rilasciati su cauzione.

Emanuele Spikas
Imperator
Imperator
Messaggi: 751
Iscritto il: 02/12/2018, 17:11

Re: Nuove imposizioni liberticide della Repubblica Popolare Cinese a Hong Kong (e Macao)

Messaggio da Emanuele Spikas » 26/08/2020, 6:43

La Repubblica Popolare Cinese ha fatto arrestare a Hong Kong altre 16 persone per aver partecipato alle proteste contro il governo nel 2019. Il regime comunista cinese sta infatti usando la nuova legge sullla sicurezza nazionale anche retroattivamente. Tra gli arrestati Ted Hui e Lam Cheuk-ting, deputati del Partito Democratico.

Emanuele Spikas
Imperator
Imperator
Messaggi: 751
Iscritto il: 02/12/2018, 17:11

Re: Nuove imposizioni liberticide della Repubblica Popolare Cinese a Hong Kong (e Macao)

Messaggio da Emanuele Spikas » 06/09/2020, 19:08

289 persone sono state arrestate a Hong Kong per aver manifestato contro il rinvio di un anno delle elezioni politiche.

Emanuele Spikas
Imperator
Imperator
Messaggi: 751
Iscritto il: 02/12/2018, 17:11

Re: Nuove imposizioni liberticide della Repubblica Popolare Cinese a Hong Kong (e Macao)

Messaggio da Emanuele Spikas » 07/09/2020, 20:42

La polizia di Honk Kong, che è al servizio della Repubblica Popolare Cinese, ha picchiato una ragazzina di 12 anni che era appena uscita dalla cartoleria dove aveva acquistato materiale scolastico perchè secondo le autorità filo-cinesi "aveva un'aria sospetta".

Emanuele Spikas
Imperator
Imperator
Messaggi: 751
Iscritto il: 02/12/2018, 17:11

Re: Nuove imposizioni liberticide della Repubblica Popolare Cinese a Hong Kong (e Macao)

Messaggio da Emanuele Spikas » 24/09/2020, 17:01

È stato nuovamente arrestato (e rilasciato dopo alcune ore) Joshua Wong con l'accusa di aver partecipato a una manifestazione non autorizzata indossando una maschera nera.
Rischia 5 anni di carcere per via delle nuove normative introdotte dalla Repubblica Popolare Cinese.

Quasi esattamente un anno fa la Micronazione Sovrana Impero aveva espresso la sua solidarietà in occasione di un precedente arresto.

Emanuele Spikas
Imperator
Imperator
Messaggi: 751
Iscritto il: 02/12/2018, 17:11

Re: Nuove imposizioni liberticide della Repubblica Popolare Cinese a Hong Kong (e Macao)

Messaggio da Emanuele Spikas » 18/10/2020, 8:25

La dittatura comunista cinese sui suoi media ha spacciato per fuggitivi (con le solite accuse farsa di "collusione con forze straniere" e "incitamento alla secessione") 6 attivisti originari di Hong Kong: per l'ennesima volta la Repubblica Popolare Cinese ha mentito, aveva infatti sostenuto che la Legge sulla Sicurezza non sarebbe stata retroattiva.
Da notare che in alcuni casi si tratta di persone che hanno la cittadinanza e la residenza all'estero ma d'altra parte è evidente che la Repubblica Popolare Cinese intende estendere il suo regime al di fuori dei suoi confini:

- Nathan Law: risiede a Londra dal luglio 2020, ha 27 anni e aveva fondato Demosisto (sciolto il giorno dell'entrata in vigore della Legge sulla Sicurezza), partito che promuoveva un referendum per l'autodeterminazione di Hong Kong dopo il 2047 (data in cui sarebbe come da accordi internazionali venuto menl il principio "un Paese, due sistemi", ma che la Repubblica Popolare Cinese ha de facto violato già dal 2020).

- Ray Wong: rifugiato politico nella Repubblica Federale di Germania dal 2018, aveva fondato a Hong Kong il movimento pro-democrazia Hong Kong Indigenous. Ha 27 anni.

- Simon Cheng: trentenne, è stato un responsabile del commercio e degli investimenti per il Consolato Generale Britannico a Hong Kong. Nel 2019 è stato arrestato dalle autorità della Repubblica Popolare Cinese, torturato e costretto a una finta confessione dove lo obbligarono a dichiarare di essere una spia del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord e di aver fomentato le proteste contro la legge sull'estradizione. Il mese successivo ha ottenuto lo status di rifugiato politico nel Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord. Da allora si è adoperato per aiutare i suoi compatrioti di Honk Kong a rifugiarsi all'estero e dopo che le autorità di Hong Kong controllate dalla Repubblica Popolare Cinese hanno rifiutato la candidatura a qualsiasi soggetto pro-democrazia ha pianificato la creazione di un consiglio legislativo in esilio.

- Honcques Laus: diciannovenne di origini vietnamite-honkongesi nell'estate 2020 ha riparato in Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, chiedendo l'asilo politico. È il fondatore del movimento indipendentista Hongkonger Utilitarian Party.

- Wayne Chan: vive nel Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord dal giugno 2020, ha 30 anni ed è il coordinatore del gruppo indipendentista Hong Kong Independence Union.

- Samuel Chu: cittadino statunitense e pastore cristiano di 42 anni, risiede negli USA da 25 anni, fondatore di Hong Kong Democracy Council, organizzazione (sita negli Stati Uniti d'America) per i diritti umani e la democrazia a Hong Kong.

Emanuele Spikas
Imperator
Imperator
Messaggi: 751
Iscritto il: 02/12/2018, 17:11

Re: Nuove imposizioni liberticide della Repubblica Popolare Cinese a Hong Kong (e Macao)

Messaggio da Emanuele Spikas » 27/10/2020, 18:29

E' stato arrestato dalle autorità di Hong Kong al servizio della Repubblica Popolare Cinese, Tony Chung Hon-lam,19 anni, leader del gruppo indipendentista Studentlocalism (che era stato sciolto prima dell'entrata in vigore della Legge sulla Sicurezza Nazionale della Repubblica Popolare Cinese).

Emanuele Spikas
Imperator
Imperator
Messaggi: 751
Iscritto il: 02/12/2018, 17:11

Re: Nuove imposizioni liberticide della Repubblica Popolare Cinese a Hong Kong (e Macao)

Messaggio da Emanuele Spikas » 10/11/2020, 19:13

E' stato arrestato dalle autorità di Hong Kong al servizio della Repubblica Popolare Cinese, Tim Luk, membro del gruppo indipendentista Studentlocalism (che era stato sciolto prima dell'entrata in vigore della Legge sulla Sicurezza Nazionale della Repubblica Popolare Cinese).

Emanuele Spikas
Imperator
Imperator
Messaggi: 751
Iscritto il: 02/12/2018, 17:11

Re: Nuove imposizioni liberticide della Repubblica Popolare Cinese a Hong Kong (e Macao)

Messaggio da Emanuele Spikas » 10/11/2020, 19:16

E' stata arrestato dalle autorità di Hong Kong al servizio della Repubblica Popolare Cinese, la giornalista, Choi Yuk-ling che aveva criticato la repressione contro i media di Hong Kong.

Emanuele Spikas
Imperator
Imperator
Messaggi: 751
Iscritto il: 02/12/2018, 17:11

Re: Nuove imposizioni liberticide della Repubblica Popolare Cinese a Hong Kong (e Macao)

Messaggio da Emanuele Spikas » 10/11/2020, 19:18

Da ricordare che tra i responsabili della repressione, al servizio della dittatura comunista della Repubblica Popolare Cinese ci sono i Funzionari dell’Ufficio di Sicurezza Nazionale a Hong Kong Li Jiangzhou e Li Kwai-wah.

Rispondi