[album] Francesco Gabbani - Magellano

Diskussiones, recensiones e produktion... objekto: le musika.

Moderatore: Giorgio Konstitution

Rispondi
Giorgio Konstitution
Grande Maestro
Grande Maestro
Messaggi: 61
Iscritto il: 02/07/2017, 15:51

[album] Francesco Gabbani - Magellano

Messaggio da Giorgio Konstitution » 04/02/2018, 11:13

Immagine

"Magellano" è il secondo album di Francesco Gabbani, le cui vendite sono state trascinate dalla vittoria al Festival di Sanremo del 2017 con "Occidentali's karma".
Il primo brano, che dà il titolo all'album, è un inno a lottare e a rimboccarsi le maniche per raggiungere i propri obiettivi; è particolarmente emblematico di questo punto della carriera dell'artista, il cui successo è ancora relativamente recente.
Con "Tra le granite e le granate", uno dei tormentoni dell'estate del 2017, iniziano i pezzi satirici sulle manie della società contemporanea, che riprendono frasi comuni e beffeggiano i comportamenti contraddittori. Anche "Occidentali's karma" si pone sulla stessa lunghezza d'onda, prendendo di mira la superficiale infatuazione per le religioni orientali di molti uomini bianchi. "A moment of silence2 è un invito a fermarsi per fate un po' di silenzio e non restare frastornati dall'eccesso di notizie propinato dai media.
"La mia versione dei ricordi" si distingue dai brani precedenti per un approccio più personale e sentimentale, che si riflette anche sull'arrangiamento strumentale.
"Susanna, Susanna" è una cover della canzone del 1983 portata al successo da Adriano Celentano.
Si ritorna a toni intimisti con "Foglie al gelo", che è stata scelta per la colonna sonora del film di Fausto Brizzi "Poveri ma ricchi".
"Pachidermi e pappagalli", che costituisce un altro singolo tratto dall'album, mette alla berlina leggende metropolitane e bufale che girano su internet.
"Spogliarmi" è un invito a liberarsi dal superfluo e a dare valore alle cose che contano veramente nella vita delle persone, senza bruciare avidamente tutte le novità. Alla fine di questo brano, dopo alcuni minuti di silenzio, compare la ghost track "Selfie del selfie", che si assomiglia a un ibrido tra la musica elettronica tipo Kraftwerk e le vecchie canzoni del Quartetto Cetra come "Crapa Pelada".

Rispondi