Falsa intervista con plagio delle FAQ del Sito ufficiale della Micronazione Sovrana Impero

Bulletin de guerra e kommunikationes al citatanantia sur defensa e sekuritate national
Rispondi
Emanuele Spikas
Imperator
Imperator
Messaggi: 1129
Iscritto il: 02/12/2018, 17:11

Falsa intervista con plagio delle FAQ del Sito ufficiale della Micronazione Sovrana Impero

Messaggio da Emanuele Spikas » 30/05/2020, 17:00

Denunciamo da parte di un fantomatico "principato di oriente" la pubblicazione nel 2009 di una finta intervista dove in realtà è presente un copia&incolla leggermente modificato delle FAQ del Sito ufficiale della Micronazione Sovrana Impero.

Di seguito si evidenzia il confronto con le FAQ presenti sul sito della Micronazione Sovrana Impero nel 2009 (anno del plagio). Persino le "domande" che il presunto intervistatore avrebbe fatto sono chiaramente identiche a quelle presenti nelle FAQ imperiali dell'epoca con leggere modifiche (è chiaro dunque non sia una vera intervista).


VERSIONE PLAGIO
D. – Segretario, che cosa è il “Principato d’Oriente”?
R – Il “Principato d’Oriente” è una micronazione fondata il 21 Giugno 2009 da S.A.R.I. [...] dell’antica Casata dei [...].
D – Quindi il “Principato d’Oriente” è una micronazione?
R – Si, trattasi di un'entità fatta nascere da S.A.R.I. [...] dell’antica Casata dei [...] e da alcune persone a lui accomunate da identità ed interessi culturali, che ambisce al riconoscimento e all'indipendenza.

VERSIONE ORIGINALE
D - Che cosa è l'Impero?
R - L'Impero è una micronazione virtuale ovvero aterritoriale fondata nel febbraio 2000 da Emanuele [...]
D - Che cosa è una micronazione?
R - Un'entità formata solitamente da un piccolo gruppo di persone con identità ed interessi comuni che ambisce al riconoscimento e all'indipendenza.


VERSIONE PLAGIO
D - Che cosa è una micronazione virtuale?
R – E’ uno Stato senza territorio, una Nazione extraterritoriale

VERSIONE ORIGINALE
D - Che cosa è una micronazione virtuale?
R - Uno stato non territoriale, una nazione extra-territoriale, ovvero una vera e propria nazione sprovvista di territorio.


VERSIONE PLAGIO
D – Segretario che differenze ci sono tra uno Stato ufficiale e il “Principato d’Oriente”?
R – il “Principato d’Oriente” è un sogno che diventa realtà: infatti come gli Stati riconosciuti anch'esso si è dotato di un ordinamento, di cittadini e di una cultura propria. Il “Principato d’Oriente” è delimitato da spazi virtuali o comunque dalla comunità di persone che ne fa parte. Al contrario di un normale Stato però, ogni persona decide liberamente di farne parte. Il “Principato d’Oriente” mira ad ottenere riconoscimento e indipendenza ed è questa la principale differenza con gli Stati ufficiali che sono già in possesso di questi due elementi.

VERSIONE ORIGINALE
D - Che differenze ci sono tra uno stato ufficiale e una micronazione virtuale?
R - La micronazione virtuale è qualcosa che può essere vista a metà tra il sogno e la realtà, ma che effettivamente mira al riconoscimento e all'eventuale conquista dell'indipendenza. Come gli stati riconosciuti anch'essa è provvista di un ordinamento, di cittadini e di una cultura propria. Al contrario di un normale stato, sei tu che puoi scegliere di fare parte della nazione. Escludendo i casi in cui la micronazione ottiene o occupi dei territori fisici, essa è generalmente delimitata dal sito internet.


VERSIONE PLAGIO
D - Perché il “Principato d’Oriente” dovrebbe aspirare ad ottenere l'indipendenza?
R - Perché il “Principato d’Oriente” è fornito di una propria tipica cultura e i suoi cittadini, divenuti tali liberamente, si riconoscono in essa. Ogni persona ha il diritto inalienabile di fare parte della Nazione dove più si sente rappresentato e ha il diritto di vivere sotto la sua giurisdizione, con i giusti compromessi. I cittadini del “Principato d’Oriente” hanno il diritto inalienabile alla loro autodeterminazione e al riconoscimento delle loro istituzioni e della loro sovranità.

VERSIONE ORIGINALE
D - Perché una micronazione dovrebbe aspirare all'indipendenza?
R - Perchè una micronazione è fornita di una propria cultura e i suoi cittadini si riconoscono in essa. Hanno il diritto di fare parte della nazione che più li rappresenta e hanno il diritto di poter vivere sotto la sua giurisdizione, con i giusti compromessi. Gli appartenenti di una micronazione si riconoscono in un'identità e hanno quindi diritto alla loro autodeterminazione e al riconoscimento delle loro istituzioni e della loro sovranità.


VERSIONE PLAGIO
D - Ma è una simulazione virtuale di una Nazione?
R - Il “Principato d’Oriente” è una entità che è nata sotto il crisma della serietà e ha elementi, come la cultura e l'ambizione chiaramente rivolta al riconoscimento ufficiale. Ora lascio a lei la conclusione basata sulla serietà che contraddistingue il “Principato d’Oriente” .

VERSIONE ORIGINALE
D - Ma è un gioco di ruolo?
R - No, alcuni giochi di ruolo, alcune simulazioni politiche e alcune comunità virtuali si definiscono erroneamente micronazioni virtuali, ma una micronazione virtuale è qualcosa di molto più serio e ha elementi, come la cultura e l'ambizione di riconoscimento ufficiale che nulla hanno a che fare con i semplici hobby sopra citati. Poiché alcune simulazioni, si vergognano di questo divario ma allo stesso tempo non hanno nessuna convinzione micronazionalista, talvolta si spacciano per micronazioni, ma dietro alla facciata vi sono solo forum di politica e sciocchezze simili.


VERSIONE PLAGIO
D - Quali sono gli obiettivi del “Principato d’Oriente?
R - Lo scopo del “Principato d’Oriente” è riuscire ad ottenere il riconoscimento del proprio status di nazione e l'ottenimento della propria indipendenza e della propria sovranità. Lo sviluppo di una propria cultura e di un sistema migliore dove si dia maggiore importanza ai diritti naturali dei cittadini.

VERSIONE ORIGINALE
D - Quali sono gli obbiettivi dell'Impero?
R - Lo scopo di questa e di ogni altra micronazione è il riconoscimento della propria nazione e l'eventuale ottenimento della propria indipendenza e della propria sovranità. Lo sviluppo di una propria cultura e di un sistema migliore dove si dia maggiore importanza ai diritti naturali dei cittadini


VERSIONE PLAGIO
D – Riconoscimento, Indipendenza, Stato, Nazione ... non le sembra che potrebbero rimanere per sempre un sogno. Cosa dovrebbero dire le molte regioni in possesso di una storia millenaria e che chiedono l'indipendenza della terra a cui appartengo.
R – Ogni persona ha il diritto di appartenere a una terra, a una nazione o a uno Stato in cui si riconosce più dello Stato a cui appartiene e che non ha liberamente scelto. Consideri che chi desidera l'indipendenza della propria terra, ma non è disposto a concedere lo stesso a chi vuole a sua volta l'indipendenza della micronazione in cui si riconosce e a cui si sente di appartenere, vuol dire dimostrare inconfutabilmente di essere autoritaro come lo Stato contro cui sta combattendo e ponendo palesemente in mostra tutta per intera la propria ipocrisia.

VERSIONE ORIGINALE
D - Indipendenza, nazione... tutto questo è una sciocchezza, non potete avere di queste pretese, mentre la mia regione ha una storia millenaria (bla bla) e per questo appartengo a un movimento indipendentista/secessionista/autonomista che chiede l'indipendenza della terra a cui appartengo.
R - Visto che tu vuoi appartenere a una terra, a una nazione in cui ti riconosci più dello stato che ha l'autorità sulla tua regione, dovresti capire più di tutti le nostre idee e i nostri sentimenti. Desideri l'indipendenza della tua terra ma non sei disposto a concedere lo stesso a chi vuole a sua volta l'indipendenza di una micronazione in cui si riconosce e a cui si sente di appartenere? Allora sei autoritario come lo stato contro cui combatti, quindi sei un'ipocrita.


VERSIONE PLAGIO
D - Che forma di governo si è dato il “Principato d’Oriente”?
R - Una particolare forma di monarchia costituzionale, basta leggere la Carta Costituzione per capire quanta libertà vi sia nel Principato; la libertà individuale viene tutelata al massimo. Si tratta quindi di una Monarchia Costituzionale fondata su un sistema monarchico gestito con metodi misti di democrazia e meritocrazia.

VERSIONE ORIGINALE
D - Che forma di governo vige nell'Impero?
R - Una particolare forma di monarchia costituzionale, basta leggere la costituzione per capire quanta libertà vi sia in questa micronazione; la libertà individuale viene tutelata al massimo. Si tratta quindi di una Monarchia Costituzionale fondata su un sistema minarchico (stato minimo) e l'amministrazione di stato e governo è gestita con metodi misti di democrazia e meritocrazia.


VERSIONE PLAGIO
D - Perché diventare cittadino del “Principato d’Oriente” ?
R - Se ci si riconosce nei principi e nella identità del Principato questa è la propria nazione. Se si vuol vivere in uno Stato libero, il Principato è il posto giusto. Un giorno non lontano tutti potranno vivere liberi con le nostre leggi basate sulla libertà, tutelati dalle nostre istituzioni. Si può contribuire a rendere il Principato una delle micronazioni più prestigiose, chi decide di farne parte può dare realmente un contributo culturale.

VERSIONE ORIGINALE
D - Perchè dovrei diventare cittadino dell'Impero?
R - Per aiutarci a rendere l'Impero una delle micronazioni più prestigiose e popolari del mondo, per fare parte di una nazione in cui puoi dare realmente un tuo contributo, in cui puoi contribuire allo sviluppo di una cultura. Per riconoscerti in una nazione che possa davvero rappresentarti e che creda davvero in valori quali la libertà dei cittadini.


VERSIONE PLAGIO
D - Come si diventa cittadino?
R – Nel sito del Principato vi è una pagina specificatamente dedicata, basta seguire diligentemente tutte le istruzioni. Non sono ammessi dati falsi di alcun genere.

VERSIONE ORIGINALE
D - Come faccio a diventare cittadino?
R - Vai in questa pagina e segui tutte le istruzioni.


VERSIONE PLAGIO
D - Come faccio a dare il mio contributo culturare?
R - Partecipando attivamente alla vita del Principato e contribuendo così al suo sviluppo e alla sua crescita.

VERSIONE ORIGINALE
D - Come faccio ad aumentare di grado?
R - Partecipando attivamente, per esempio tramite il forum e contribuendo allo sviluppo e alla crescita dell'Impero.


VERSIONE PLAGIO
D - Ho sentito alcune persone denigrarvi, come mai?
R - Non è raro che una persona qualunque non ci prenda sul serio e tenti di ridicolizzarci. Per esempio succede che alcune persone passino tutta la vita pensando solamente al loro lavoro, critichino il fatto che il nostro pensiero sia rivolto a una nazione che per il momento vive a metà tra il sogno e la realtà. Solitamente sono dei falliti che non sanno nulla di micronazionalismo e che attaccano o per invidia o per ignoranza.

VERSIONE ORIGINALE
D - Ho visto alcune persone denigrarvi, come mai?
R - Non è raro che una persona qualunque non ci prenda sul serio e tenti di ridicolizzarci. Per esempio succede che le persone che passano tutto il giorno su forum di politica o che passino tutta la vita pensando solamente al loro lavoro, critichino il fatto che il nostro pensiero sia rivolto a una nazione che per il momento vive a metà tra il sogno e la realtà. Capita anche che simulazioni varie tentino di denigrarci; solitamente sono dei falliti che non sanno nulla di micronazionalismo e che attaccano Impero per invidia e per la sua coerenza. Mentre noi stringiamo rapporti con governi reali in esilio e abbiamo contatti con entità parzialmente riconosciute, loro fanno patti con piccoli forum internet monoutente che si spacciano per micronazioni.


VERSIONE PLAGIO
D - Ma cosa si guadagna a diventare cittadino?
R - Se in un prossimo futuro dovessimo riuscire a raggiungere i nostri obiettivi si potrà vivere in una nazione in cui si è scelto di vivere liberamente e dove si potrà pienamente godere della propria vita, della propria libertà, realizzando così il sogno, di una moltitudine di uomini, che nel passato, hanno dato la propria vita pur di trasmettere alle nuove generazioni il vero senso della indipendenze e della libertà.

VERSIONE ORIGINALE
D - Ma cosa ci guadagno a diventare cittadino?
R - Fare parte della micronazione può risultare un divertimento, un passatempo, una nuova esperienza...o qualcosa di molto più significativo. Contribuire allo sviluppo di una nuova nazione può essere motivo di orgoglio e potresti entrare nella nostra storia. Puoi realizzare qui quello che la tua nazione di origine non ti permette di realizzare. Forse potresti trovare quì la tua vera identità e la tua vera patria.


È l'ennesima volta che subiamo plagi da pseudo micronazioni italofone.
Siamo ben felici di essere fonte di ispirazione ma rivendichiamo la proprietà intellettuale dei contenuti delle nostre piattaforme e ci appelliamo al fatto che la correttezza e la serietà impongono quantomeno di citare la fonte di parole che si spacciano per proprie.

Rispondi