Plagio della Costituzione della Micronazione Sovrana Impero da parte di falsa "micronazione" immaginaria

Bulletin de guerra e kommunikationes al citatanantia sur defensa e sekuritate national
Rispondi
Emanuele Spikas
Imperator
Imperator
Messaggi: 1129
Iscritto il: 02/12/2018, 17:11

Plagio della Costituzione della Micronazione Sovrana Impero da parte di falsa "micronazione" immaginaria

Messaggio da Emanuele Spikas » 03/05/2021, 20:15

Denunciamo da parte di una fantomatica "repubblica di napoli" che si definisce "a scopo ludico" (ed è quindi dichiaratamente solo un gioco on line) la pubblicazione di una finta costituzione (da considerare il regolamento del giochino in questione) che è palesemente un copia&incolla leggermente modificato e in parte addirittura integrale della Costituzione della Micronazione Sovrana Impero.

Di seguito si evidenziano le parti plagiate e la differenza (in alcuni casi sarebbe meglio dire l'identiticità) con la Costituzione Imperiale:


VERSIONE PLAGIO
Articolo 1
La Repubblica di Napoli si proclama una nazione democratica, libera ed indipendente fondata sulla libertà e sull’uguaglianza formale di tutti. La sovranità appartiene al PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA che detiene i poteri legislativi, esecutivi e giudiziari, ma i cittadini sono parte attiva nelle proposte e prese di decisioni riguardo la nazione. Nella sua forma virtuale ovvero extraterritoriale essa si rifà alla Jus Cerebri Electronici, in un’eventuale forma territoriale al Principio di Autodeterminazione dei Popoli.

VERSIONE ORIGINALE
Articolo 1
L'Impero è una nazione sovrana, libera ed indipendente fondata sulla libertà e sull'uguaglianza formale di tutti. Nella sua forma virtuale ovvero aterritoriale essa si rifà alla Jus Cerebri Electronici, in un'eventuale forma territoriale al Principio di Autodeterminazione dei Popoli.


VERSIONE PLAGIO
Articolo 2
[...] Ogni cittadino in qualsiasi momento è libero di richiedere l’annullamento della propria cittadinanza, oppure essa può essere revocata a seguito di violazioni delle norme.

VERSIONE ORIGINALE
Articolo 2
L'Impero è uno stato costituito dall'associazione libera e spontanea di individui che da esso possono secedere qualora non desiderassero più farne parte.


VERSIONE PLAGIO
Articolo 3
La libertà individuale è inattaccabile a condizione che non invada la libertà altrui; la libertà di pensiero, opinione ed espressione non è assoggettata al buon gusto ed è sacra e inviolabile, così come lo sono critiche e giudizi riferiti ad essa. La libertà è soggetta al buon senso e alla coscienza dei cittadini e può essere limitata solo nei casi estremi di gravi violazioni e lesioni alla comunità o ad altri cittadini.

VERSIONE ORIGINALE
Articolo 3
La libertà individuale è inattaccabile a condizione che non invada la libertà altrui; la libertà di pensiero, opinione ed espressione non è assoggettata al buon gusto ed è sacra e inviolabile, così come lo sono critiche e giudizi riferiti ad essa. La libertà è soggetta al buon senso e alla coscienza dei cittadini.


VERSIONE PLAGIO
Articolo 4
Il rispetto della natura, della vita e della libertà d’ogni essere vivente, è doveroso e può essere violato solo per necessità di sopravvivenza. In particolare questo articolo è diretto a tutelare gli esseri senzienti, ovvero gli animali umani e non umani.

VERSIONE ORIGINALE
Articolo 4
Il rispetto della natura, della vita e della libertà d'ogni essere vivente, è doveroso e può essere violato solo per necessità di sopravvivenza. In particolare questo articolo è diretto a tutelare gli esseri senzienti, ovvero gli animali umani e non umani.


VERSIONE PLAGIO
Articolo 5
La Repubblica, il suo nome, la sua storia e la sua immagine sono legati indissolubilmente al suo fondatore.

VERSIONE ORIGINALE
Articolo 5
L'Impero, il suo nome, la sua storia e la sua immagine sono legati innegabilmente al suo fondatore Emanuele Spikas.


VERSIONE PLAGIO
Articolo 6
Le azioni compiute dai singoli cittadini non sono legate alla Repubblica e non sono quindi ad esso imputabili, a meno che non siano state eseguite sotto delega del Presidente. Analogamente le azioni compiute dai vertici della micronazione non sono legate ai cittadini che non partecipano all’azione compiuta, ma vengono attuate nei loro interessi al fine ultimo di garantire prosperità alla micronazione.

VERSIONE ORIGINALE
Articolo 6
Le azioni compiute dai singoli cittadini imperiali non sono legate all'Impero e non sono quindi ad esso imputabili, a meno che non siano state eseguite sotto delega dell'Imperatore, del Consiglio dei Gran Maestri, del Governo o del Gran Consiglio. Analogamente le azioni compiute dai vertici della micronazione non sono legate ai cittadini che non partecipano all'azione compiuta, ma vengono attuate nei loro interessi al fine ultimo di garantire prosperità alla micronazione.


VERSIONE PLAGIO
Articolo 8
Succede all’attuale Presidente colui che viene scelto da quest’ultimo, in caso ciò non sia possibile il successore viene deciso con una votazione a cui partecipano tutti gli aventi diritto al voto.

VERSIONE ORIGINALE
Articolo 8
Succede all'attuale imperatore colui che viene scelto da quest'ultimo, in caso ciò non sia possibile il successore viene deciso con una votazione a cui partecipano tutti gli aventi diritto al voto.


VERSIONE PLAGIO
Articolo 9
Tutti i cittadini hanno diritto di voto.

VERSIONE ORIGINALE
Articolo 9
Tutti i cittadini hanno diritto di voto.


VERSIONE PLAGIO
Articolo 10
Chiunque può richiedere la cittadinanza della Repubblica di Napoli e farne parte. Per ottenere la cittadinanza è necessario farne richiesta secondo le modalità previste, tramite sito web, email o social oppure direttamente al Presidente, fornendo i dati richiesti e un contatto mail valido. Tali dati devono essere reali e completi.

VERSIONE ORIGINALE
Articolo 10
Per ottenere la cittadinanza imperiale è necessario farne richiesta secondo le modalità previste oppure direttamente all'Imperatore, fornendo i dati richiesti e un contatto mail valido. Tali dati devono essere reali e completi.
I cittadini sprovvisti di e-mail valida o di contatto alternativo che non forniscono comunicazioni all'Impero entro il periodo di un (1) mese, vengono privati della cittadinanza.
Per chi si è distinto nel merito ottenendo le cariche di Gran Maestro, Pari Onorario, Pari e Cittadino Onorario tale periodo è prorograto a tre (3) mesi.
Non sono soggetti a questo articolo gli stranieri che, grazie al loro apporto alla Nazione, possiedono il particolare status di Cittadino Onorario.


VERSIONE PLAGIO
Articolo 11
Chiunque può fondare un partito di qualsiasi genere, il quale però non può mirare nei programmi e nella pratica a violare i principi fondamentali di questa Costituzione. I partiti hanno lo scopo di coagulare gruppi di cittadini che abbiano opinioni e ideali comuni su un determinato argomento di rilevanza per la vita della nazione ed hanno quindi piena libertà di pensiero, mentre la loro azione è vincolata alla Costituzione e alle istituzioni esistenti componenti la Repubblica.

VERSIONE ORIGINALE
Articolo 11
Chiunque può fondare un partito di qualsiasi genere, il quale però non può mirare nei programmi e nella pratica a violare i principi fondamentali di questa Costituzione. I partiti hanno quindi piena libertà di pensiero, mentre la loro azione è vincolata alla Costituzione e alle istituzioni della monarchia costituzionale definite nei Capi 1, 2 e 3 nella parte "Ordinamento" di questa costituzione.


VERSIONE PLAGIO
Articolo 12
La Repubblica rifiuta di ricorrere alla guerra come strumento per risolvere le divergenze con le altre micronazioni, verso le quali si impegna a rispettare i trattati diplomatici con esse stipulati.
Tuttavia, con la premessa che solo i reali colpevoli debbano essere colpiti, si riserva di ricorrere alla guerra nei seguenti casi:
– In caso di attacco da parte di un’altra micronazione, come strumento di difesa;
– In soccorso agli alleati e alle micronazioni attaccate ingiustamente;
– In difesa di valori quali libertà e giustizia, anche al di fuori dei propri confini sia fisici che virtuali.

VERSIONE ORIGINALE
Articolo 12
L'Impero rifiuta di ricorrere alla guerra come strumento per risolvere le divergenze con le altre micronazioni, verso le quali si impegna a rispettare i trattati diplomatici con esse stipulati.
Tuttavia, con la premessa che solo i reali colpevoli debbano essere colpiti, si riserva di ricorrere alla guerra nei seguenti casi:
- In caso di attacco da parte di un'altra micronazione, come strumento di difesa;
- In soccorso agli alleati e alle micronazioni attaccate ingiustamente;
- In difesa di valori quali libertà e giustizia, anche al di fuori dei propri confini sia fisici che virtuali.


È l'ennesima volta che subiamo plagi da pseudo "micronazioni" italofone (in realtà semplici giochi, simulaIazioni e paesi immaginari).
Rivendichiamo la proprietà intellettuale dei contenuti delle nostre piattaforme e ci appelliamo al fatto che la correttezza e la serietà impongono quantomeno di citare la fonte di parole, testi e idee che si spacciano per proprie.

Rispondi