Pagina 1 di 1

PROCESSO: lo Stato contro la cittadina Gaia Stellas

Inviato: 21/12/2020, 19:58
da Emanuele Spikas
Avendo l'imputata via email ammesso, seppur con numerose attenuanti, di aver commesso quanto imputatogli, si procederà come da Codice Penale Imperiale:

4 - Se l'imputato si dichiara, già da prima dell'apertura del processo, colpevole di tutti i capi d'accusa, la Giuria non dovrà emettere nessun verdetto, ma il Giudice provvederà direttamente a stabilire la pena per ogni reato commesso.

La cittadina Gaia Stellas è accusata di:

- Inosservanza delle norme stabilite da un'autorità per aver violato l'Articolo 7 della "Legge 25/2008 - Legge Giorgio Rosa - Rapporti esteri":

Dal Codice Penale (Settimo Capitolo: Reati contro l'Impero):
Articolo 1 - Inosservanza delle norme stabilite da un'autorità
Chiunque trasgredisca le norme poste da un'istituzione imperiale o le delibere di qualsiasi pubblico ministero, può essere condannato con pene fino all'espulsione temporanea da uno a sei mesi.


Dalla Legge 25/2008 - Legge Giorgio Rosa - Rapporti esteri:
Articolo 7
E’ vietato ai cittadini compiere qualsiasi genere di azione nell’ambito dei rapporti diplomatici o per questioni riguardanti gli Affari Esteri.
Per motivi di sicurezza e di immagine è vietato ai cittadini qualsiasi genere di interazione, rapporto o contatto con entità il cui status non è definito, salvo le eccezioni previste dalla legge, e per motivi legali è loro vietato qualsiasi genere di interazione, rapporto o contatto con false micronazioni ed i partecipanti ad esse.
Fanno eccezione, sebbene altamente sconsigliati:
- rapporti personali con tali individui purché questi rapporti siano completamente estranei al contesto imperiale e micronazionalista e non riguardino in alcun modo l'entità cui la persona in questione è associata;
- interazioni con tali individui, in sedi e contesti completamente estranei al micronazionalismo e all'Impero e su tematiche estranee agli stessi;
- la partecipazione a discussioni che avvengano presso le piattaforme imperiali, la quale non deve però prevedere aperture di alcun genere;
- la partecipazione a discussioni occasionali e casuali su piattaforme estranee all'Impero ed alle entità in questione ove il cittadino si sia ritrovato, agendo per difendere l'onorabilità dell'Impero e la realtà del micronazionalismo, a replicare inconsapevolmente a un affiliato a false micronazioni; il cittadino è tenuto a segnalare l'accaduto alle autorità competenti o sarà passibile di denuncia.


- Tradimento:

Dal Codice Penale (Settimo Capitolo: Reati contro l'Impero):
Articolo 5 - Tradimento
Chiunque intrattenga qualsiasi genere di rapporto con altre micronazioni o comunità, in particolare se queste sono avverse all'Impero, finalizzato al tradimento o al danneggiamento della micronazione e contrario alle disposizioni delle autorità, o intraprenda rapporti e ancor più gravemente si macchi di supporto a false micronazioni è punito con una pena non inferiore alla perdita momentanea dai diritti politici attivi, fino all'espulsione permanente con segnalazione ad altre micronazioni.



L'accusa può comunque esprimersi.

Re: PROCESSO: lo Stato contro la cittadina Gaia Stellas

Inviato: 21/12/2020, 20:23
da Emanuele Spikas
Lo Stato ripropone quanto già esposto in fase di denuncia:

Gaia Stellas ha intrattenuto rapporti rilevanti e legami con l'entità denominata Rino Island basata su isole immaginarie che si definisce micronazione.

Di seguito le prove dove è presente il nominativo della cittadina attribuitole dall'anagrafe della Repubblica Italiana ("G.M."):

Immagine
Immagine

Tuttavia l'Accusa stessa chiede di tenere in grande considerazione:
- la forte manifestazione di pentimento espressa dalla cittadina in fase di presa visione della denuncia;
- il fatto che la cittadina ha immediatamente posto rimedio all'accaduto, rescindendo ogni legame con l'entità in questione;
- il fatto che la cittadina ha segnalato che a seguito di una sola email si è ritrovata attribuitele "cariche" non richieste e non motivate, divevendo in buona parte vittima del comportamento poco serio dell'entità in questione;
- la cittadina ha datto massima disponibilità a fornire tutta la documentazione per dimostrare l'accaduto.

Re: PROCESSO: lo Stato contro la cittadina Gaia Stellas

Inviato: 21/12/2020, 20:30
da Emanuele Spikas
Come da Codice Penale Imperiale:

4 - Se l'imputato si dichiara, già da prima dell'apertura del processo, colpevole di tutti i capi d'accusa, la Giuria non dovrà emettere nessun verdetto, ma il Giudice provvederà direttamente a stabilire la pena per ogni reato commesso.

Considerate quanto illustrato dall'accusa stessa e nello specifico le seguenti attenuanti:
3) Se l'imputato agevola, in termini temporali, lo svolgimento del processo
8) Se l'imputato in sede processuale dichiara spontaneamente la propria colpevolezza


L'imputata Gaia Stellas è condannata alle seguenti pene:

Settimo Capitolo - Reati contro l'Impero
Articolo 1 - Inosservanza delle norme stabilite da un'autorità
- 7.Interdizione dai diritti politici per una settimana


Settimo Capitolo: Reati contro l'Impero:
Articolo 5 - Tradimento
- 7.Interdizione dai diritti politici per una settimana